5 consigli per la griglia _copertina_post

5 tips per trasformarti in un re della griglia

Il barbecue in famiglia è un momento di unione e di allegria. Ognuno fa la sua parte, ognuno ha il suo compito da eseguire. E anche se in questo periodo non è possibile invitare amici e parenti, potrebbe essere l’occasione giusta per esercitarsi e migliorare alla griglia! 

Scegliere un buon barbecue

Un barbecue è l’arredo che anima gli esterni della casa, simbolo delle grigliate in compagnia e dei weekend di primavera. Se ne trovano di vario modello e prezzo: in muratura con cappa o senza, in metallo elettrici, piccolo e spostabile con ruote adatti anche per gli appartamenti di città con mini spazi esterni oppure a gas per chi ne fa un uso frequente. Alcuni hanno anche il forno a legna per cuocere contemporaneamente pane e pizza. Ottimo quello a plancha o portatile, che emette poco fumo e non  disturba i vicini di casa. Scegliete per questi oggetti una posizione al riparo dal suo avversario, il vento forte. Non usate mai legna resinosa, ma preferite ulivo, quercia e frassino, così la brace dura di più.

hamburger borghese

Avere gli accessori giusti 

Ci sono dei kit per barbecue completi con accessori professionali.  Alcuni con pochi attrezzi, ma giusti ed essenziali, di qualità, in acciaio inossidabile: una pinza dalla presa larga, una pratica maniglia con inserti in silicone, un’ampia spatola per gli alimenti più grandi e poi ancora posate leggere, estetiche e funzionali con manico lungo per lavorare a distanza di sicurezza, forchettone, pennello con setole in silicone per marinare e l’immancabile tappetino con spazzola per la pulizia del grill. Spesso poi gli arnesi necessari si trovano in valigette praticissime e resistenti: questi kit sono anche una bella idea regalo per gli amici appassionati di grigliate.

Marinare le carni, il pesce e le verdure per insaporire 

Per marinare le verdure è previsto l’uso di  aceto sale, pepe, olio extravergine d’oliva e aromi, come timo, rosmarino, salvia, cumino, basilico, semi di finocchio e aglio, con cui ricoprirle. Poi si mettono in frigo in un contenitore coperto e si lasciano riposare.. La carne deve marinare tre o quattro ore, in una miscela di aceto e vino rosso o aceto di mele: così viene più digeribile e saporita. Il pesce prima della cottura va marinato per insaporirlo, con olio e limone.

PELLETS HICKORY

Saper aspettare che la griglia raggiunga calore 

Dopo aver preparato il fuoco per il barbecue, non avere fretta. Assicurati che la brace sia sufficientemente distribuita prima di porre sulla griglia le tue pietanze. Dopo aver acceso i bruciatori, posti sotto il piano di cottura nei barbecue a gas, e chiuso il coperchio, attendi sempre che la griglia raggiunga la giusta temperatura, il calore necessario per ottenere una buona cottura. Oggi si adoperano i diffusori con barre di acciaio che trasmettono il calore in modo uniforme. Più il cibo è di grosse dimensioni, più bassa deve essere la temperatura di cottura. Mantieni sempre la temperatura costante, senza sbalzi improvvisi.

termometro_bbq

 

Impara i tempi di cottura

Ogni alimento ha il suo tempo di cottura ottimale. In generale il pesce cuoce prima della carne; maiale e pollame vogliono temperature più basse e maggiore tempo di cottura, come le verdure. Al manzo sono sufficienti pochi minuti per  lato.

E dopo aver cucinato all’aria aperta pulisci accuratamente il tuo barbecue: una griglia sporca fa fumo e dà cattivo sapore ai cibi. 

   Scarica l\'articolo in formato PDF   

Lascia un commento