A ciascuno la sua Microplane: zester, mandolina e molto altro

In cucina i dettagli fanno la differenza: è per questo che molti ristoranti fanno gli stessi piatti, ma abbiamo i nostri posti preferiti dove mangiare. Una carota tagliata a rondelle, alla julienne o grattugiata non ha solo consistenze diverse ma il nostro palato la percepisce in modo differente: con un taglio fine l’amido della carota è più facilmente trasformato in zucchero e avvertiamo un sapore più dolce.

 grattugie e mandoline Microplane

Per aiutarci a ottenere sempre il taglio giusto per il piatto che abbiamo in mente, esistono le grattugie Microplane, veri alleati in cucina.

La zester

La zester è il best seller Microplane, un vero e proprio must tra gli accessori da cucina. Dalla caratteristica forma allungata, grattugia gli alimenti senza rovinarli o lacerarli. La trama fine è adatta a tutto ciò che è duro o secco: formaggio a pasta dura, buccia degli agrumi, zenzero, frutta secca a guscio, bacca di vaniglia (anche la buccia della vaniglia è ricchissima di aroma).

La serie Gourmet

La serie Gourmet è progettata pensando sia agli chef professionisti che a tutti gli appassionati della cucina. È caratterizzata da una lama ampia in acciaio inox, ultra affilata e a lunga durata.

La grattugia a doppia lama media (medion ribbon) è così chiamata perché lavora in due direzioni. Ideale per frutta secca, cioccolato, noce di cocco, formaggi a pasta molle, zucchine, cipolle, aglio, funghi e altra frutta e verdura. Lavora benissimo anche con frutta morbida e oleosa come l’avocado.

grattugia Microplane lama extra spessa

La grattugia extra spessa (spessa XL) è perfetta per zucchine, patate, carote, mele, formaggi a pasta molle e cavoli.

Le grattugie Microplane sono lavabili in lavastoviglie e sono facili da riporre, grazie alla custodia protettiva.

La mandolina

La mandolina è una delle novità di casa Microplane ed è adatta sia ad un uso domestico che professionale. È ideale per la preparazione di insalate, dolci e antipasti a base di verdure. La mandolina è dotata di due lame:

  • una lama per affettare con estrema precisione frutta e verdura;
  • una lama julienne, ottenuta con processi di incisione chimica, per tagliare a fiammifero con estrema precisione qualunque tipologia di frutta e verdura.

Lo spessore è regolabile in tre livelli: sottile (0,8 mm), medio (1,6 mm) e spesso (3,2 mm).

L’accessorio di sicurezza per le mani assicura ottimi risultati anche con verdure di piccole dimensioni. Il manico ergonomico in materiale soft-touch assicura una presa salda e l’appoggio in gomma impedisce alla mandolina di scivolare durante l’utilizzo.

Lo spiral cutter

L’ultimo prodotto che vi presentiamo è il più divertente: lo spiral cutter. Con questo utensile, che realizza lunghissime julienne, potrete preparare insalatone, spaghetti vegetali e decorazioni, il solo limite è la fantasia.

dsc_0121

Lo spiral cutter è dotato di due fori di diversa dimensione ma con lame della stessa larghezza: il foro più piccolo è ideale per le verdure lunghe e sottili come le carote, quello più grande per cetrioli, zucchine e daikon.

I consigli del centro casalinghi Dal Toscano

Come si usano i coltelli e le mandoline taglienti? Con delicatezza, lavorando con inerzia e leggerezza. Se esercitiamo troppa forza non agevoliamo l’operazione di taglio ma rendiamo più probabile la perdita di controllo, con il rischio di farsi del male.

ricette food designer Andrei Iancu

Le ricette del food designer Andrei Iancu

Guacamole destrutturata

L’avocado maturo è molto difficile da trovare in Italia, se vogliamo renderlo più morbido lo grattugiamo con la doppia lama.

Grattugiate l’avocado con la speciale doppia lama. Pulite i funghi champignon dalla terra e scagliette anche questi, muovendo la mano avanti e indietro delicatamente e senza mai alzarla: in questo modo avremo una nuvola di funghi molto aromatica ed odorosa.

grattugiare avocado

Sbucciate uno spicchio d’aglio e grattugiatene un paio di scagliette, da porre in cima alla composizione. Condite con olio, sale, pepe e succo di lime a piacere.

Disponete tutti gli ingredienti su barchette di cavolo cappuccio, che userete come piattino edibile per il finger food.

barchetta di cavolo cappuccio

Spaghetti di verdure fusion

Pelate uno spicchio di aglio e grattugiatelo con la doppia lama. Versate un filo di olio extravergine di oliva in un wok e fatelo soffriggere.

Tagliate a spaghetto le carote e le zucchine e aggiungetele al soffritto. Fatele rosolare leggermente poi aggiungete salsa di soia e sesamo. Saltate a fuoco alto per cinque minuti poi aromatizzate con zenzero fresco, scorza d’ arancia ed anice stellato grattugiati con la zester. Salate e pepate a piacere.

ricetta spaghetti di verdura fusion

   Scarica l\'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.