Il panino perfetto in poche semplici mosse

Preparare un panino potrebbe sembrare la cosa più semplice al mondo, e tutto sommato così difficile non è. Basta non trascurare alcuni elementi:

  • il pane scaldato diventa croccante e piacevole; non scaldatelo troppo altrimenti diventerà secco e non assorbirà la salsa a dovere;
  • arricchite i vostri panini con un pane speciale: integrale o ai cereali è perfetto per accompagnare ripieni dal gusto deciso, speziato o sapido. Preferite un pane dal sapore più neutro se lo farcite con sapori delicati;
  • non deve mai mancare una salsa altrimenti il panino resta asciutto; la salsa non deve essere né troppa né troppo liquida altrimenti potrebbe rendere molle il pane;
  • immancabile anche qualcosa di fresco – crudo o appena scottato – che dia croccantezza;
  • ingredienti semplici ma di qualità; non scegliete mai le prime cose che vi capitano sottomano ma abbinatele tenendo conto di sapore, consistenza, temperatura e stagionalità degli ingredienti;
  • il panino va mangiato con le mani. Tagliandolo con un coltello gli ingredienti contenuti all’interno potrebbero spostarsi e, per la eccessiva pressione, potrebbero fuoriuscire i liquidi. Avvolgetelo in un tovagliolo, stretto ma senza schiacciarlo, vi aiuterà a non farvi scappare gli ingredienti!
  • il panino va fatto al momento e consumato in giornata. Se non lo mangiate immediatamente spalmate le fette di pane con del burro, rendendole un pochino impermeabili rimarranno più croccanti.

dsc_0589

Cosa serve per preparare il panino perfetto

Se per voi panino significa hambuger, non può mancarvi una pressa per prepararli come più vi piace. Solo un pizzico di sale e pepe o speziati? Erbe mediterranee o sapori tex-mex? E con quale percentuale di grasso? Comprate la carne che preferite, conditela e realizzate hamburger che non si rompono in cottura con questa pressa!

rm0h9qnbacvcl1y

Che serva solo a scaldare il pane o anche a cuocere carne, pesce o verdure, una griglia è immancabile quando si prepara un panino. La ghisa è un perfetto conduttore di calore, l’antiaderenza vi permetterà di non combinare disastri!

6njgbfyosgouscmBasta improvvisarvi con forchette e palette: per girare gli alimenti in padella usate una pinza! Questa in acciaio inox non vi abbandona mai!

989rhrod996a0hk

Amanti delle salse più complesse o basta un filo di olio? Miscelate il condimento o preparate il vostro olio aromatizzato e tenetelo sempre a portata di mano per dare più gusto ai vostri panini!

atz9jbbn8a3vsdb

Abbiamo selezionato per voi gli strumenti migliori: con Kit-chen grill & hamburger avrete utensili 100% Made in Italy che vi permetteranno di dare sfogo alla vostra creatività in cucina.

dsc_0016

I panini alla mantovana di Elisabetta Arcari

Buono il panino col lampredotto, indimenticabile pane e panelle, impossibile non citare il panuozzo napoletano. E a Mantova? Possibile che con le eccellenze del territorio “mangiare un panino” sia sempre sinonimo di pasto veloce e molto triste?

Ci pensa la maestra di cucina Elisabetta Arcari, che ha unito alcuni degli ingredienti migliori del territorio per preparare panini veramente speciali.

dsc_0469

Il pane proviene dalla forneria Carra, che mette a disposizione trenta tipi di pane diversi preparati con tante farine speciali. Di riso, al girasole, al farro, integrale semplice, Gustavo (ricco di fibre e proteine, farina integrale con bassa percentuale di carboidrati): scegliete il pane che meglio risponde alla farcitura che avete in mente!

dsc_0484

Elisabetta ha preferito scegliere tagli utilizzati meno di frequente come cappello del prete, lingua e fegato di Carne Sicura. I tagli più nobili, come ad esempio il filetto e la tagliata, sono veloci da cucinare ma è molto difficile rovinarli.

dsc_0498

Il vino è sempre fondamentale e in questo caso entra sia nella preparazione della carne che come abbinamento al piatto. I vini utilizzati sono di Tenuta Maddalena, azienda di Volta Mantovana, sulle colline moreniche, zona molto vocata per la coltivazione della vite.

dsc_0466

Elisabetta ha preparato il Panino Prokorn con scaloppa di fegato al Cioros con:

  • pane Prokorn di Forneria Carra, un pane integrale con farina speciale fatta con integrale e segale, arricchito sia dentro che sulla superficie esterna con semi di girasole, lino, mais e soia.
  • fegato di Carne Sicura marinato nel vino Cioros; la marinatura veloce dà sapore e rende la carne più tenera. Il fegato è in una posizione in un cui filtra il sangue e le sostanze che l’animale ha nel proprio metabolismo; per questo il fegato deve essere sicuro. Ha bisogno di una cottura veloce ma con occhio attento: è facile capire quando è cotto perché diventa sempre più rosa, è difficile sbagliarlo.
  • cipolla: perfetta in abbinamento al fegato, come insegnano i veneti; la cipolla non è appassita ma rosolata, per accentuarne il sapore pungente perché partiamo da una carne dal sapore molto dolce;
  • zucca Delica: perché è un tocco di mantovanità che si abbina benissimo agli altri ingredienti.

In abbinamento a questo panino, Elisabetta consiglia il vino Val di Pietra di Tenuta Maddalena, simile al Cioros ma è secco e non dolce e non tutte le uve sono appassite (una parte è appassita e una parte fa vinificazione normale).

 dsc_0593

Il Panino e Ri-Bollito è un goloso modo per riciclare il bollito avanzato, una carne dal sapore abbastanza delicato e non troppo grassa. La salsa verde un po’ acidula richiama l’abbinamento con il vino Col Fiorì di Tenuta Maddalena che, un po’ speziato ed aromatico, si equilibra perfettamente con il panino.

Elisabetta ha preparato questo panino con:

  • pane pugliese di grano duro di Forneria Carra: viene realizzato con lievito madre, si presta moltissimo a qualsiasi tipo di abbinamento, soprattutto con la carne, perché non ne copre il sapore;
  • bollito di manzo avanzato, preparato con cappello del prete e lingua di Carne Sicura;
  • salsa verde: a Mantova non manca mai in abbinamento con il bollito, Elisabetta l’ha preparata con prezzemolo, peperoncini verdi sott’aceto, acciughe sott’olio, capperi, limone, sale, pepe e olio extravergine di oliva. Se risulta troppo liquida è bene rassordarla con un po’ di mollica di pane;
  • carote appena scottate per dare croccantezza.

dsc_0526

Per scaricare il libretto con le ricette, clicca QUI

E a voi il panino come piace?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.