Vaporiera e cottura a vapore

testo a cura di Gianfranco Allari

Gli strumenti più adatti per cuocere a vapore:

pentola per cottura a vapore

La vaporiera è composta da una pentola in cui si fa bollire l’acqua, sulla quale si incastra un recipiente (cestello) o più di uno con il fondo forato attraverso cui passa il vapore il tutto è chiuso da un coperchio.

In alternativa si possono usare cestelli in bambù da appoggiare su una pentola a misura  o la classica margherita in metallo da inserire all’interno di una pentola.

Esistono anche cestelli in silicone, eventualmente allungabili (ideali per ingredienti come asparagi, erbette o pesci di medie dimensioni), resistenti alle temperature. Sono lavabili in lavastoviglie.

Esistono anche contenitori in polipropilene per la cottura a vapore in microonde.

pentola con cestello per cottura a vapore

Tutti i pregi della cottura a vapore: 

Il vapore permette una cottura dolce, che non supera i 100° e durante la quale i cibi assorbono umidità e aromi dal liquido in ebollizione, cuocendo nei loro succhi senza dispersione di vitamine e sali minerali. I sapori risultano quindi più intensi ed essenziali. Inoltre non vengono impiegati grassi durante la cottura, gli alimenti quindi risultano più leggeri, sani e digeribili.

Anzi durante la cottura di cibi grassi le parti adipose colano nell’acqua e non rimangono a contatto dei cibi.

Il cibo cuoce in maniera più rapida perché tagliato solitamente in piccole porzioni.

Cuocivapore Magimix

Tips & Tricks

Cottura a vapore le buone regole da seguire:

  • L’acqua (o altro liquido) non deve toccare i cibi durante la cottura, controllare sempre che il cestello sia ben distanziato dall’acqua
  • Fare attenzione a non usare poca acqua che potrebbe evaporare durante la cottura e rischiare di bruciare il fondo la pentola
  • Mettere in cottura gli alimenti solo quando l’acqua sta bollendo e non troppo vicina tra di loro, il vapore deve riuscire a scorrere tra i vari alimenti

 

Come cuocere a vapore in pentola

  • Chiudere con il coperchio in modo che l’acqua continui a bollore e il vapore a circolare uniformemente. Fare attenzione quando si solleva il coperchio per non scattarsi con il vapore.
  • Usando più cestelli è possibile cuocere più alimenti, mettendo sotto quelli con la cottura più lunga
  • Evitare di cuocere insieme cibi dai sapori molto decisi e che non si combinino tra di loro.
  • È possibile cuocere a vapore anche nella pentola a pressione, dimezzando i tempi, ma si avrà una maggiore perdita di vitamine.
  • La vaporiera può essere utilizzata anche per riscaldare i cibi mantenendo il coperchio leggermente aperto in modo che l’alimento non cuocia ulteriormente.

Menù al vapore di Gianfranco Allari

  • Insalata al vapore con salsa ai frutti di bosco
  • Polpettine di maiale con maionese di carote
  • Budino al cioccolato e cannella con macedonia di fragole

INSALATA AL VAPORE CON SALSA AI FRUTTI DI BOSCO

ricetta insalata al vapore

POLPETTINE DI MAIALE AL VAPORE CON MAIONESE DI CAROTE

ricetta polpette maiale al vapore

BUDINO AL CIOCCOLATO E CANNELLA CON MACEDONIA ALLE FRAGOLE

ricetta budino al cioccolato cotto al vapore

WMF Morena Roana – Preparazioni in pentola a vapore

  • Muffins al vapore
  • Mele con zucchero e Cannella
  • Sformatini di zucchine
   Scarica l\'articolo in formato PDF   

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.